Continuando ad utilizzare questo sito l'utente acconsente all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra cookie policy, a meno che non siano stati disattivati. È possibile modificare le impostazioni dei cookie nelle impostazioni del browser, ma parti del sito potrebbero non funzionare correttamente.

Informazione in Europa: quale libertà? Pluralismo dei media, accesso alle informazioni, hate speech

Qual è lo stato dell’informazione in Europa? E della libertà di stampa? Se ne discuterà il prossimo 27 aprile alla Camera dei Deputati nell’ambito del dibattito organizzato da Osservatorio Balcani Caucaso Transeuropa in collaborazione con Associazione Carta di Roma: “Informazione in Europa: quale libertà? Pluralismo dei media, accesso alle informazioni, contrasto all’hate speech“.

Saranno queste le principali angolazioni trattate dagli esperti che interveranno: Nadia Bellardi – Community Media Forum Europe, Giovanni Maria Bellu – Associazione Carta di Roma, Elisa Marincola – Articolo 21, Pavlos Nerantzis – giornalista greco tra i promotori della Carta di Idomeni.

Al punto di vista dei media, si alternerà quello del Parlamento europeo, grazie al contributo degli eurodeputati invitati a partecipare.

Il dibattito sarà moderato da Luisa Chiodi, Osservatorio Balcani Caucaso Transeuropa.

Il tema della diffusione dei discorsi d’odio in Italia e del suo contrasto è particolarmente caro al CIR. Il fenomeno ha assunto una rilevanza particolare con la grave crisi umanitaria che ha portato in Europa migliaia di profughi e rifugiati, provenienti dall’Africa e dal Medio Oriente. Spesso i giornali non restituiscono un’immagine corretta di quello che sta accadendo, favorendo in tal modo il moltiplicarsi delle espressioni di incitamento all’odio razziale nei confronti di rifugiati, migranti e minoranze.

L’evento si terrà dalle 11 alle 13 del 27 aprile presso la Sala del Mappamondo della Camera dei deputati, alla quale si accede dall’ingresso principale su piazza Montecitorio. Per partecipare è necessario inviare richiesta di accredito entro le ore 12 del 26 aprile all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Per saperne di più, clicca qui

Seguici anche su
FB twitter youtube